Introduzione al libro “Luce e profezia per la Chiesa”

  •   
  •   
  •  
  •  
Suor Natalicia Maria de Sousa
Superiora Generale della Congregazione delle Ancelle Riparatrici del SS. Cuore di Gesù
Introduzione al libro “Luce e profezia per la Chiesa” a cura di suor Natalicia M. de Sousa

La Congregazione delle Ancelle Riparatrici gioiosamente accoglie questa nuova pubblicazione mirata a far conoscere sempre meglio la Serva di Dio suor Maria Alfonsa di Gesù Bambino, figlia degnissima del Servo di Dio mons. Antonino Celona, fondatore. 

Un’opera che si presenta semplice, piacevole e seria nei suoi contenuti, perché alla fine si tratta sempre di “raccontare una vita”.

Chi ben conosce suor Maria Alfonsa, ancella riparatrice, sa che essa ha dovuto “pellegrinare nella fede” per raggiungere la comunione con Dio, passando attraverso la via della sofferenza, illuminata dal suo sorriso. 

“Eccomi, Signore, FIAT, sempre…” sono parole o meglio l’aria che si respira dall’inizio alla fine di questa nuova opera. Infatti, “l’eccomi ed il fiat” di suor Maria Alfonsa lo si può non solo leggere ma anche “vedere” attraverso la raccolta delle immagini. Quindi un modo nuovo di fare biografia – parole ed immagini – capaci di testimoniare la freschezza di una vita fatta riparazione: la vita in famiglia, le tappe di un cammino di consacrazione, l’esperienza missionaria, la paziente ed eroica purificazione nella malattia, la nascita al cielo e l’iter della causa di canonizzazione. 

“I Vescovi dicono di lei”. Parole autorevoli dei nostri Vescovi che, nelle varie circostanze hanno affrescato la “figura” della Serva di Dio suor Maria Alfonsa: “l’umile lampada accesa..”; “missionaria della sofferenza..”; “piccola e grande maestra di vita..”; “degna Ancella Riparatrice..”; “mistica della riparazione..”; “una santità feriale..”; “il fiore più bello nato nel giardino della riparazione..”; “candelabro di virtù..”; “lampada che arde..”.

Il tutto per dire che la vita di suor Maria Alfonsa è una provocazione per noi, pellegrini in cerca di punti luminosi capaci di parlare di Dio, affinché risplenda anche in noi l’immagine divina che ci portiamo dentro. 

Messina, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi